Commodities: update settimanale 25 ottobre 2014

Scritto il alle 21:26 da [email protected]
Immagine anteprima YouTube

Metalli

Tra i metalli citiamo l’Oro, che termina l’ottava in lieve recupero, con i prezzi che subiscono gli effetti del rimbalzo dei mercati azionari, che si mostrano tonici dopo i recenti storni che hanno destato scompiglio tra gli investitori. La connotazione fondamentale non gioca a favore del prodotto, che risulta influenzato dal contesto macroeconomico caratterizzato da bassa inflazione e da un’economia USA in recupero. Allo stato attuale sembra essere totalmente ininfluente la situazione geopolitica caratterizzata da pesanti instabilità localizzate nell’Est Europa ed in Medio Oriente.

L’Argento non compie movimenti di nota, mentre spicca il recupero messo a segno dal Rame, che tuttavia si presenta in prossimità di importanti livelli tecnici e rimane sensibile a repentini cambi di direzione anche in funzione delle news a carattere macroeconomico in arrivo a mercato

Grains

L’ottava termina all’insegna del ribasso per l’intero comparto, che subisce gli effetti di alcune prese di profitto generate dal recente recupero delle quotazioni. I prezzi si confermano (per ora) all’interno di un movimento rialzista di brevissimo, attenzione alla violazione ribassista dei channel all’interno dei quali sono inserite le quotazioni.

Corn e Soybeans si presentano sensibili alle news in arrivo dal fronte meteo che presentano una situazione di incertezza con un possibile termine delle precipitazioni localizzate nel Midwest, evento questo che potrebbe portare ad un’accelerazione del raccolto.

Softs

Il comparto evidenzia uno storno del Coffee, mentre lo Sugar si propone in prossimità di importanti livelli tecnici. Su questi due prodotti in particolare peserà l’esito delle elezioni in Brasile, prestiamo quindi attenzione al risultato del ballottaggio che vede coinvolti Dilma Roussef ed Aecio Neves.

Nessuna novità di rilievo per quanto concerne il Cotton, che si mostra in un sostanziale movimento laterale.

Energy

Continua l’incertezza del WTI, che si muove in totale balia delle news in arrivo a mercato. La connotazione fondamentale del prodotto evidenzia debolezza, con una situazione di forte offerta che si contrappone ad una domanda in progressivo calo. Monitoriamo eventuali azioni intraprese dai paesi membri dell’OPEC a proposito di eventuali tagli dell’output, un evento questo che potrebbe indurre reazioni rialziste.

Il Natural Gas perfora a ribasso i precedenti minimi del contratto, infrangendo così il channel lievemente rialzista che inglobava i prezzi. Attenzione all’acquisizione di posizioni su questo prodotto nonostante i livelli raggiunti possano sembrare invitanti.

Autore Goldandother

Fonte Commodities Trading

Ricordo a tutti i lettori l’esistenza del Canale Youtube interamente dedicato alle materie prime; iscrivetevi!

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Nessun commento Commenta

Natgas
Prezzi Materie prime
Articoli dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
La sfida low cost nei cieli si sposta sempre di più sulle rotte intercontinentali e Norwegian A
I mercati sono in bolla. Vero ma come sempre accade, non certificabile. Sono sempre pronte delle
FTSE Mib: indice oggi alle prese con il pull back verso 22.500 punti, dopo la seduta debole di ieri
A parte i soldi che si ricevono e la vita da nababbi in giro per il mondo a parlare del nulla, i
statistiche
Histats.com © 2005-2012 Privacy Policy