Cotton future: possibili forti escursioni di prezzo

Scritto il alle 22:37 da [email protected]

Nelle ultime sessioni il prezzo del cotone (82.95 USd/lb nella sessione del 17 dicembre) è stato oggetto di una rapida salita, dovuta alla pubblicazione del report rilasciato dal Dipartimento dell’ Agricoltura USA che prevede una produzione in discesa a 13.07 milioni di balle contro i 13.11 milioni stimati nel precedente rapporto; tra gli altri dati significativi divulgati segnaliamo anche l’ innalzamento delle scorte globali, che passano da 95.71 milioni di balle a 96.41 milioni.

Importanti anche le notizie in arrivo dalla Cina, che mostrano il governo impegnarsi ufficialmente ad acquistare una quantità illimitata di fibra locale al prezzo di 20400 Yuan a tonnellata, un prezzo questo superiore del 48% rispetto al cotone proveniente dall’ estero; attualmente la Cina vede stoccate nelle sue riserve ben 12.6 milioni di tonnellate di cotone, che da sole ammontano al 62% dell’ inventario globale.

Quadro tecnico (contratto scadenza marzo 2014)

Come anticipato nell’ introduzione il livello di prezzo raggiunto dal cotone è molto importante, poiché i prezzi si trovano in un’ area di forte resistenza. Questa forte resistenza è data dalla trendline ribassista originata dai massimi di agosto e dal contatto dei prezzi con il ritracciamento al 61.8% dell’ ultima discesa.

Quest’ ultimo pattern si è già verificato in passato ed i prezzi sono stati oggetto di una forte discesa, che li ha spinti sino ai minimi registrati nel mese di novembre (vedi figura 2).

Ci troviamo quindi di fronte a due scenari possibili: nel primo scenario il pattern descritto in precedenza si ripete ed i prezzi saranno di nuovo oggetto di un forte storno oppure (secondo scenario) il mercato affronta una prima correzione e subito dopo un ritorno degli acquisti proietta i corsi al di sopra delle resistenze descritte in precedenza, aprendo a questo punto la strada verso target più ambiziosi i quali potrebbero essere stimati a quota 87.64 USd/lb il primo ed a 90.64 USd/lb il secondo.

A proposito di questo secondo scenario, il suo realizzarsi darebbe origine ad una figura di tipo cup and handle: chi conosce questo particolare pattern può osservare che la parte cup dovrebbe già essersi formata e saremmo quindi in attesa della formazione handle, che, ipotizzando l’ avvenuta formazione del lato destro della cup, potrebbe portare ad un ritracciamento tra il 35% ed il 50% dell’ ultima salita (81.19 USd/lb – 80.14 USd/lb). Preciso a questo riguardo che quella appena esposta è (per il momento) solamente la rappresentazione teorica di un possibile scenario in quanto la figura non è completa, quindi ha valenza puramente teorica e non operativa. Dal punto di vista strategico monitoriamo l’ evoluzione dei prezzi in corrispondenza di questo importante livello raggiunto ed attendiamo movimenti che portino più chiarezza prima di esporci in posizioni nell’ uno o nell’ altro verso.

Provenienza: Goldandother

Fonte: http://www.bloomberg.com/news/2013-12-10/u-s-cotton-production-seen-lower-by-usda-global-stockpiles-up.html

 

 

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Cotton future: possibili forti escursioni di prezzo, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Natgas
Prezzi Materie prime
Articoli dal Network
Ftse Mib: prove di allungo per l'indice italiano che oggi tenta la rottura al rialzo dei 23.130 punt
La schizofrenia delle "machinette", il loro costante e continuo lavoro di giorno e di notte, tes
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Ormai è chiaro. Stiamo vivendo una fase di transizione che non porterà a breve ad un vero bear m
Ci siamo lasciati con l'indice Biotech posizionato discretamente e a distanza di due settimane lo
statistiche
Histats.com © 2005-2012 Privacy Policy